giovedì 3 settembre 2009

La Spezia - 4/6 settembre - VI ediz. Festival della Mente

 Edizione 2009
 
Il programma della sesta edizione del Festival della Mente, diretto da Giulia Cogoli, prevede oltre 60 appuntamenti tra conferenze, spettacoli, incontri,e anche laboratori per bambini e ragazzi con scrittori, linguisti, artisti, musicisti, architetti, designer, psicologi e psicanalisti, matematici, storici, oltre a scienziati, filosofi e pensatori italiani e stranieri.
Ritorna, a grande richiesta, la sezione approfonditaMente, una serie di lezioni-laboratorio a numero chiuso della durata di due ore e mezzo, quest’anno le tematiche affrontate sono: etnopsichiatria, etica ed estetica della città, etologia botanica, funzioni e non del design, il potere della musica, l’enigma dell’ispirazione, mente e cammino.

Fra i tantissimi eventi segnalo:

venerdì 4 settembre.ore 19.00.Chiostro San Francesco - euro 3.50
Anna Bonaiuto con Giuseppe Montesano - Venere sulle barricate. Poesia, rivolta ed eros in Baudelaire

Quando Baudelaire salì sulle barricate del ’48 sorprese tutti. Nessuno pensava che il dandy appassionato di bellezza e di eros fosse anche un uomo in rivolta. Ma in lui la ribellione contro l’ingiustizia del mondo e l’amore per quella che chiamava “la musica di Venere” erano inseparabili, e la fraternità erotica era l’altra faccia dell’uguaglianza sociale: la bellezza era vera solo in un mondo trasformato. Imbavagliato prima dalla famiglia, poi dai giudici al servizio del regime, infine dai critici pigri, il ribelle Baudelaire ci parla ancora di eros e rivolta: basterà solo ascoltare la sua musica dalla voce di Anna Bonaiuto e con la guida di Giuseppe Montesano.

Anna Bonaiuto
ha recitato con i più grandi registi del teatro italiano da Ronconi a Servillo. Le sue interpretazioni al cinema con Moretti, Corsicato, Avati, Cavani, Martone e Sorrentino sono indimenticabili. Molti i premi ricevuti: la Coppa Volpi a Venezia nel 1993, il David di Donatello e il Nastro d’argento nel 1995, il Premio Ubu nel 2003 come migliore attrice italiana per Sabato, domenica e lunedì con la regia di Toni Servillo.
Giuseppe Montesano
scrittore, critico, collabora a Il Mattino, la Repubblica, l’Unità. Ha tradotto opere di Flaubert, Villiers de l’Isle-Adam, La Fontaine, Gautier, e curato le Opere di Baudelaire per i Meridiani Mondadori. Ha scritto i romanzi: Nel corpo di Napoli (Mondadori, 1999); A capofitto (Mondadori, 2001); Di questa vita menzognera (Feltrinelli, 2003); Magic People (Feltrinelli, 2005); Il ribelle in guanti rosa. Charles Baudelaire (Mondadori, 2007).


sabato 5 settembre.ore 21.00.piazza Matteotti - euro 3.50
Eugenio Borgna - Emozioni, queste sconosciute

La nostra vita si svolge entro gli sconfinati orizzonti delle emozioni: quelle che sorgono in noi e quelle che sorgono negli altri. Solo educandoci a riconoscerle nelle loro luci e nelle loro ombre, nei loro volti così frequentemente nascosti e sconosciuti, ci è possibile articolare relazioni interpersonali dotate di senso e, in psichiatria, donatrici di cura. Eugenio Borgna, anche attraverso la lettura di testi e poesie fatta da Anna Bonaiuto, racconterà le emozioni conosciute e quelle perdute, quelle fragili e umbratili e quelle che rimettono in discussione, quelle che curano e quelle che sembrano non parlare perché non siamo abituati a scendere nella nostra interiorità.

Eugenio Borgna
è primario emerito di Psichiatria all’Ospedale Maggiore di Novara e docente in clinica delle malattie nervose e mentali presso l’Università di Milano. Si è occupato di psicopatologia delle depressioni e schizofrenie. La sua capacità di entrare nel mondo psicotico riesce a dare voce all'urlo silenzioso di questa patologia, sia nel rapporto con i pazienti, sia sulla pagina scritta, dove si serve anche delle storie dei suoi malati e dei testi letterari di famosi psicotici. Con Feltrinelli ha pubblicato: Malinconia (1999); Noi siamo un colloquio (1999); L’arcipelago delle emozioni (2002); Le intermittenze del cuore (2003); Come in uno specchio oscuramente (2007); Nei luoghi perduti della follia (2008); Le emozioni ferite (2009).

0 commenti:

Condividi