martedì 13 ottobre 2009

Antologia di Spoon River



 
L'antologia di Spoon River è, probabilmente, uno dei libri di poesia più famosi al mondo. L'autore, Edgar Lee Masters, 23/08/1869 Kansas, visse fino all' età di 11 anni a Petersburg, la cittadina il cui cimitero, in seguito, ispirò la sua opera.
In omaggio alla Pivano, cui ho dedicato l'evento che ho riportato nel precedente messaggio, che tradusse in italiano la raccolta di poesie in oggetto, ne ho scelto una, a mio avviso,  particolarmente significativa.
Vi si narra la storia di un uomo che rinunciò a vivere per paura della vita stessa e, ora,  rimpiange in eterno la sua occasione mancata. Dagli anziani, una autentica biblioteca vivente, c'è molto da imparare!


George Gray
Ho osservato tante volte
il marmo che mi hanno scolpito
una nave alla fonda con la vela ammainata.
In realtà non rappresenta il mio approdo ma la mia vita.
Perché l'amore mi fu offerto ma fuggii le sue lusinghe;
il dolore bussò alla mia porta ma ebbi paura;
l'ambizione mi chiamò, ma paventai i rischi.
Eppure bramavo sempre di dare un senso alla vita.
Ora so che bisogna alzare le vele
e farsi portare dai venti della sorte
dovunque spingano la nave.
Dare un senso alla vita può sfociare in follia
ma una vita senza senso è la tortura
dell'inquietudine e del vago desiderio:
è una nave che desidera il mare ardentemente ma ha paura.

Edgar Lee Masters

0 commenti:

Condividi