mercoledì 14 ottobre 2009

Letture



Lungi da me l'idea di stilare una vera e propria classifica dei libri più belli, oltre a non saperli collocare seguendo un ordine di importanza, sarebbero molti e, certo, ne dimenticherei qualcuno...Ho provato ad elencare, in ordine sparso, quelli che ricordo in questo momento e che, certo, porterei con me su un’isola deserta:

Memorie di Adriano - Yourcenar
L’isola di Arturo - Morante
Delitto e castigo - Dostoevskij
Il processo - Kafka
Viaggio al termine della notte - Celine
Alla ricerca del tempo perduto - Proust
Il diario di Jane Somers - Lessing
Cecità - Saramago
Suite francese – Nemirovsky

Il cardillo addolorato - Ortese
1984 - Orwell
L’insostenibile leggerezza dell’essere - Kundera

I pilastri della terra - Follett
Ulisse - Joyce
I racconti - Cechov
Anna Karenina - Tolstoj
Madame Bovary - Flaubert

Cime tempestose - Bronte
Il maestro e Margherita - Bulgakov
La lingua salvata - Canetti
Il libro dell’inquietudine – Pessoa
Aleph - Borges
Il giovane Holden - Salinger
Se questo è un uomo - Levi
Martin Eden - London
Vacanze di Natale - Maugham
Poesie - Dickinson
I romanzi - no Maigret - di G. Simenon

4 commenti:

irene ha detto...

Carmen, adesso ti scrivo i libri che abbiamo in comune, più uno che non c'è nell'elenco, vediamo:
Alla ricerca del tempo perduto - Proust
1984 - Orwell
Ulisse - Joyce
Il giovane Holden - Salinger
Se questo è un uomo - Levi
di questi che ti ho scritto vado matta. Altri che so a memoria:
Cento anni di solitudine - Garcia Marquez
Se una notte d'inverno un viaggiatore - Calvino
I nostri antenati - La trilogia di Calvino
Ti con zero - Calvino
Il male oscuro - Giuseppe Berto
Poi due poeti sardi:Pietro Mura e il figlio Antonio... non sono da perdere, tradotti
Vita di un uomo - Ungaretti
Gli indifferenti e La noia di Moravia

mica mi vengono in testa tutti adesso, magari sto dimenticando qualche pezzo forte.
Ad uno che non mi piace ho cambiato il finale, col finale mio è perfetto: Ivanhoe di Scott
Il grande Gatsbi di Scott Fitzerald
poi un giorno aggiorniamo l'elenco : )
poi ci sono i films, poi le canzoni, poi la musica classica e insomma 7 vite non bastano.
Un bacione, irene

Carmen ha detto...

Che bello questo scambio, Irene! Allora...quelli "tuoi" mi piacciono tutti eccetto i due sardi, Ti con zero di Calvino Vita di un uomo di Ungaretti che non ho letto.
Alla mia lista ne aggiungerei a decine ma, chissà, di qualcuno avremo modo di parlare in seguito. Riguardo a films, musica, ecc., beh, preparerò qualcosa ed aggiornerò il mio profilo;-)
Un bacione e GRAZIE per la visita!
P.S. Perchè non provi anche tu a rispondere al sondaggio libresco? Magari sul tuo blog;-)
http://liberacarmen.blogspot.com/2009/11/sondaggio-libresco.html

Giovanna ha detto...

Ciao, dopo aver visto, proprio per caso, il film su Beatrix Potter, ho cercato in internet per saperne di più e sono approdata al tuo blog.
Mi piace molto. E condivido molte delle tue letture, Proust, Tolstoj e Irene Nemirovsky in testa.
Alcuni autori della tua lista non li ho letti, perchè non è capitato, altri non mi piacciono.
Io fra i miei preferiti in assoluto, oltre ai citati, aggiungo Mann, Balzac, Forster e fra gli italiani Tondelli.
Anch'io ho un blog, mi occupo di tè e cucina e di tanto in tanto parlo della lettura.
A presto!
Giovanna

Carmen ha detto...

Grazie Giovanna, passerò a trovarti. Un caro saluto. Carmen

Condividi