lunedì 7 dicembre 2009

Arte - Henri Rousseau

Henri Rousseau  (1844-1910) nacque, da genitori piuttosto poveri, a Laval, una cittadina a Nordovest della Francia.


 

Ebbe un vita piuttosto travagliata (per certi versi mi ricorda Ligabue) contraddistinta dalla povertà, segnata dalla reclusione per truffa e da morti lutti importanti in famiglia.
Per molto tempo fu ridicolizzato e attaccato dai critici che gli rinfacciavano di non aver studiato all'Accademia di Belle Arti oltre che di non frequentare studi di artisti dell'epoca, solo dopo molti anni le critiche in parte rientrarono. 




L'amore per i paesaggi della giungla, per le foreste, le piante in generale, si dice trasmessogli dai racconti di alcuni soldati reduci dalla campagna francese in Messico, alimenta la sua fantasia rispetto a luoghi, di fatto, mai conosciuti e produce i risultati migliori. Il suo essere un fantasioso autodidatta alla fine diventa la sua forza.
Dopo la sua morte arriva il più grande riconoscimento, il Louvre apre le porte alle sue opere e, oggi, viene considerato uno dei maggiori interpreti della pittura naif.

Biografia su settemuse 

Biografia su wikipedia




0 commenti:

Condividi