lunedì 31 agosto 2009

Una breve presentazione

Innanzitutto un saluto a chi capiterà da queste parti, ciao!

Il mio nome è Carmen, ho 48 anni e vivo in Liguria, un fazzoletto di terra che, in poco spazio, racchiude quasi tutto ciò cui una persona può ambire, mare, monti e siti culturali.
E' il mio primo blog, del resto credo si noti, e lo considero una duplice prova, da una parte il tentativo di acquisire qualche conoscenza tecnica, dall'altra, oserei dire la principale, una sfida con me stessa. Non sono mai stata una grande chiacchierona ma, col passare degli anni, sono diventata ancor meno comunicativa (mentre, si dice, io sia una buona ascoltatrice) pertanto, questa, si presenta come una strada un po' in salita. Non ricerco la vetrina, non richiederò commenti che non siano spontanei, diciamo che ritengo e tratterò questo spazio come un angolo tutto mio, una sorta di bloc notes, spero di riuscire in questo esperimento e, chissà, magari correggerò la rotta o abbandonerò...
Tenterò una breve descrizione anche se sarebbe meglio lasciare agli altri questa facoltà. In breve... cerco e apprezzo relazioni umane profonde e sincere. Amo, ove possibile, l'ironia, in modo particolare l'autoironia. Mi piacciono la tranquillità e la natura e, perlopiù, rifuggo la confusione. Detesto l'arroganza e la maleducazione.

I miei difetti più grandi? La sensibilità nella sua accezione più negativa e l'estrema difficoltà a manifestare i sentimenti, cosa utile per quelli negativi, ma nefasta quando si parla di quelli positivi. Capitolo hobby, mi piace molto viaggiare, quando non posso farlo concretamente viaggio con la fantasia, amo inoltre l'arte, leggere (saggi, romanzi, poesie, riviste di arte archeologia e viaggi) ed ascoltare musica di ogni genere.
Grazie a tutti per aver letto!

"Ci sono giorni in cui ogni cosa che vedo mi sembra carica di significati: messaggi che mi sarebbe difficile comunicare ad altri, definire, tradurre in parole, ma che appunto perciò mi si presentano come decisivi. Sono annunci o presagi che riguardano me e il mondo insieme: e di me non gli avvenimenti esteriori dell'esistenza ma ciò che accade dentro, nel fondo; e del mondo non qualche fatto particolare ma il modo d'essere generale di tutto. Comprenderete dunque la mia difficoltà a parlarne, se non per accenni..."

Italo Calvino - Se una notte di inverno un viaggiatore

Condividi