domenica 18 luglio 2010

Ri-eccomi!

Ferie finite per il momento. Ho fatto solo una settimanina sul Mar Rosso, ad El Quseir, ma, come sempre (sono una appassionata di snorkelling), ne è valsa la pena, spendendo pochissimo ho vissuto in un acquario naturale gran parte della settimana. Ho trovato il mare con molta corrente quest'anno, ciononostante sono riuscita lo stesso a reincontrare i miei amici pesciolini. Uno, per la verità, tanto amico non si è dimostrato, il balestra titano (*) ci  ha attaccati, fortunatamente tutto si è  limitato ad un livido sul braccio. Avesse morso (ha incisivi ben pronunciati) come minimo avremmo rimediato qualche punto. A qualche sub è "partito" un pezzo di pinna!
Colpa nostra che ci siamo avvicinati troppo!



(*) Descrizione: Le sue dimensioni e la dentatura lo rendono pericoloso per snorkelisti e subacquei che si avvicinino al nido circolare gelosamente custodito dal maschio. Esso non esita ad inseguire ed attaccare chiunque si avvicini alla prole. Questo pesce depone infatti le uova in grandi nidi circolari che tende a difendere con grande determinazione. Se si passasse nei pressi del nido e si notasse che il balestra titano inizia a nuotare mettendosi in posizione “orizzontale” occorre allontanarsi velocemente. Questo pesce non teme l'uomo, è di discrete dimensioni ed inoltre è dotato di denti incisivi da cui è meglio nuotare al largo. 
Fonte 

Capito? Doveste vederlo girarvi intorno scappate alla velocità di 300 pinnate al minuto!

Questo, invece, è il pesce balestra picasso, ed è pacifico.


Ho preparato un piccolo video nel quale, nonostante la grande difficoltà a scattare foto (subacquee) a causa della corrente, si vedono altri pesci e, alla fine, una piccola tartaruga, buona visione e buon relax.

15 commenti:

franz ha detto...

regalo per il ritorno

se non ti dispiace sei qui:

http://slec.splinder.com/post/23027592/premio-dardos

ti leggo sempre con interesse e piacere.

Irene ha detto...

B*E*N*T*O*R*N*A*T*A* come sono contenta, grazie per le informazioni circa il pesce che addenta, non lo sapevo. Io sapevo delle meduse giapponesi e australiane... da brivido !!! ma non devo andarci, mi spiace per gli abitanti, ma il Giappone sta impestando il mondo, ciaoo irene

Irene ha detto...

dimenticavo le foto della Turchia e il video che ho guardato per primi, poi il pesce mi ha distolto dalle cose belle!! Smacckk

Anonimo ha detto...

Carmen joue les commandant Cousteau et se promène, curieuse, dans le monde du silence.
On apprend ici que celui ci peut être bien redoutable. On imaginait pas notre photographe dans un univers hostile. Dieu merci ce n'était pas un requin.
Bisous à toi.
Yvon

Carmen ha detto...

@Franz: Grazie! Non solo non mi dispiace ma sono onorata di comparire fra i blog che segui con piacere. Non mi sento però di chiedere ai pochi amici blogger con cui ho maggiore confidenza, tutti con i miei medesimi problemi di tempo, di adempiere alle prescrizioni richieste dal concorso.
A presto, e grazie ancora.

@Irene: Giappone Cina e Stati Uniti sono mete che, per motivi diversi, fino ad oggi non mi hanno mai attratta.
Grazie "notre" renard;-)

@Yvon: Mon Dieu, pauvre Cousteau, tu l'as fait tomber si en bas! ;-)

Tu sais que, il y a trois ans, j'ai vu bcp de (petit) requins à Sharm el Sheik, ils me caressaient les jambes!!

Voici une des mes photos

http://www.ilgiramondo.net/album-fotografico/data/2058/09c8a1b25e5f0d797e1d8103eb97e11e.jpg

Merci mon ami, je t'embrasse et je te souhaite une fraîche semaine, ici il fait très très chaud!!

edio ha detto...

...che bello tornare a ri-leggerti :-)
Vedo che la settimana è stata molto interessante e hai fatto "splendidi" incontri ;-)

Stupendo il video ! Grazieeee

Anonimo ha detto...

Joli requin bleu, serais tu inconsciente?
Je crains la canicule, pourvu qu'il ne fasse pas trop chaud vers le 15 Août.
Je t'envoie un peu de fraicheur relative, bisous
Yvon

Mara ha detto...

Ciao Carmen,felice di conoscerti.
Grazie per i commenti e l'apprezzamento, spero di rileggerti presto. Guardo affascinata questo spettaccolo sommerso e un pò ti invidio per questa bellissima esperiena. Complimenti per le foto e per il filmato.
Un saluto e a presto.
Mara

Carmen ha detto...

@Edio: Grazie!

@Yvon: Pas inconsciente, le petit requin blu il est doux;-) Bisous mon ami.

@Mara: Cara Mara, sono io che devo ringraziare te per il tempo che ci dedichi, per ciò che ci fai scoprire attraverso il tuo obiettivo, anzi, attraverso i tuoi occhi guidati dal tuo cuore, personalmente non avrei fatto caso ad alcuni particolari, grazie ancora, e grazie anche per la visita ed il commento molto molto generoso.
Pian piano verrò a scoprire le altre meraviglie del tuo blog. Un bacio

Irene ha detto...

Carmen, mi stavs attaccando un balestra titano, avevo tanta, ma tanta paura. Pensavo "Povera me!" Poi si è girato e se n'è andato senza neanche salutare... che male ci sono rimasta non hai ideaaaaa!!!! Era vestito da uomo !!! sigh !

Francesca ha detto...

Che meraviglia! Per qualche minuto ho "snorkellato" anche io, grazie Carmen

Alessandra ha detto...

Grazie Carmen per queste splendidi immagini!!!!Bentornata!!!

Carmen ha detto...

Irene, hai rischiato più di me allora!!! Dai che ti è andata bene;-) Bacioni

Francesca, bentornata!

Alessandra, grazie per la visita. E' dura riprendere il giro dopo le vacanze (seppur brevi). A presto!

liettapet@gmail ha detto...

Bello il video, come sempre! Non sapevo che saresti andata nel mar Rosso..io solo Adriatico e senza macchina fotografica...
Le tue sono esperienze molto interessanti; anni fa anch'io avevo comprato una macchina subacquea ma mi è servita a poco, qualche diapositiva e basta. Felice che ci sei baci Lietta

giacynta ha detto...

I riflessi della luce sul'acqua e la varietà dei colori e delle forme sono incantevoli. Il pesce Picasso è davvero un'astrazione artistica. Un bacio, felice di ritornare a leggerti! Giacinta.

Condividi