martedì 21 settembre 2010

Mostra - Salvador Dalì - Il sogno si avvicina

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano presenta a Palazzo Reale, dal 22 settembre 2010 al 30 gennaio 2011, “Salvador Dalì. Il sogno si avvicina” a cura di Vincenzo Trione.



L’esposizione è resa possibile grazie alla straordinaria collaborazione della Fondazione Gala-Salvador Dalí di Figueres e si avvarrà di importanti prestiti provenienti da musei nazionali e internazionali quali la Fondazione stessa, il Dalì Museum di St. Petersburg in Florida, il Boijmans Museum di Rotterdam, l’Animation Reserch Library dei Walt Disney Animation Studios di Burbank in California, la Peggy Guggenheim Collection di Venezia, il Mart di Rovereto e i Musei Vaticani... continua sul sito web dedicato alla Mostra.

Recensione su Repubblica
Galleria fotografica su Repubblica

Il mio primo post su Salvador Dalì




Salvador Dalí. Venere di Milo con tiretti, 1936-1964
© Museum Boijmans Van Beuningen, Rotterdam, by SIAE 2010

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Impressionnant, Salvador Dali est un génie insaisissable et provocateur (il fit de la gare de Perpignan le point de convergence de l'univers.)

"Picasso est espagnol, moi aussi. Picasso est un génie, moi aussi. Picasso est communiste, moi non plus."

Merci Carmen, on se sent petit devant tout ça.
Gros bisous. Yvon

Cristina ha detto...

Immagino quanto sarai felice! Beh, anche io, andiamo a vederla, vero?
Ciao, ciao. Cristina

Irene ha detto...

Bello essere a due passi da tanta "grazia di Dio". Qui è sempre questione di volare, un accentuazione di sogno, per quanto costoso.
Dalì diceva di essere l'Angelo della Pittura del XX secolo, mentre era sicuro che Picasso fosse il Demone. Io trovo abbastanza inquietante anche lui. Bello però! Bacioni, irene

liettapet@gmail.com ha detto...

Dalì si dichiara orgogliosamente catalano e il catalano si assegna il diritto di cittadinanza soltanto a ciò che può mangiare, udire, toccare, sentire , vedere.
Amava dire:<>
Orologio molle...sogno di camembert colante...Uova al tegame senza tegame... è un artista con le sue ossessioni, un po' divo e non molto simpatico...I suoi quadri sono altro..baci

Adriano Maini ha detto...

Per fortuna in Italia ci sono ancora delle manifestazioni di grande cultura!

edio ha detto...

...con Dalì si può davvero sognare !!!
Tutte le sue opere hanno un fascino incredibile :-D

Posso segnalarvi con piacere questo splendido doppio libro (edizione italiana) a prezzo stracciato ;-)

http://www.taschen.com/pages/en/catalogue/anniversary/all/04932/facts.salvador_dali_the_paintings.htm

Carmen ha detto...

@Tutti: Picasso e Dalì, due personaggi, seppur per motivi diversi, assai discutibili ma, indubbiamente, due geni.

@Yvon: il y aurait bcp à dire sur la folie de Dali comme sur les contradictions de Picasso, mais ce qui importe il est ce qu'ils ont laissé, un sort de résumé sur les contradictions de l'homme. Bisous d'Italie à la Bretagne.

@Edio: non ho quello ma ne ho diversi altri, fra i quali uno proprio della Taschen. Grazie!

Francesca ha detto...

A te che piace la fotografia in B e N, hai visto ce a Milano c'è anche la mostra su Francesca Woodman?
http://www.comune.milano.it/portale/wps/portal/!ut/p/c0/04_SB8K8xLLM9MSSzPy8xBz9CP0os3hHX9OgAE8TIwP_kGBjAyMPb58Qb0tfYwMDA_2CbEdFAJbRREs!/?WCM_GLOBAL_CONTEXT=/wps/wcm/connect/ContentLibrary/giornale/giornale/tutte+le+notizie/cultura/cultura_woodman_mostra_ragione

Andiamo?
Baci
Francesca

Francesca ha detto...

perso un link per strada...
http://www.mostrawoodman.it/

Carmen ha detto...

Si lo so, peraltro, se non ricordo male, finisce ad ottobre ma, accidenti, ci vorrebbero almeno due vite per riuscire a fare e vedere tutto ciò che vorrei...
Baci baci

Condividi