sabato 22 ottobre 2011

Poesia - Margherita Guidacci

Margherita GUIDACCI 
Accorgimenti contro la notte

Ddusso - Pause dans la nuit 

Almeno sia la notte di mia scelta!
Mi corico, mi copro
anche la testa col lenzuolo
contro l'alta, invadente oscurità.

Vi è buio anche qua sotto,
ma è poco, si modella su di me,
ha la mia misura,
son io che lo catturo e non l'opposto.

E' come un sorso d'acqua che ho raccolto
nel cavo della mano
e bevo per sopravvivere -
non più quel torrente furioso
dove sarei travolta ed annegata!



8 commenti:

Sara ha detto...

So cosa vuol dire!qualcosa di analogo lo provai anni fa, dopo un incidente d'auto. un bacio.
Sara

Adriano Maini ha detto...

Plastica sensibilità!

Irene ha detto...

una poesia delicata e dolente, come la bellissima musica.
Buon inizio settimana, Carmen carissima, bacioni

edio ha detto...

...pure io uso questi accorgimenti !
E' bello nelle fredde notti invernali coprirsi il capo con il lenzuolo :-D

Splendido questo momento poetico. Mi piace :-)

http://www.youtube.com/watch?v=HPXdNDGBenQ

Grazia ha detto...

"Almeno sia la notte di mia scelta..." Che bello! Grazie

liettapet ha detto...

Che bella poesia!!!! Triste come piacciono a me... ho poco tempo ,ritorno... Lietta

Carmen ha detto...

@Sara: provato e superato bene per ciò che vedo;-)
@Lietta: vado a cercare news;-)
@tutti: grazie della vostra visita, BUON weekend!

liettapet ha detto...

Margherita Guidacci da ricordare!!! e la musica dove metterla? Dolce accompagnamento ... Baci Lietta

Condividi